Quale futuro per Villa Quirico?  
vai alle proposte

L’acquisizione di Villa Quirico da parte del Comune pare sia cosa fatta e questo fa sorgere l’esigenza di progetti validi per la sua utilizzazione.
Da un lato c’è la possibilità di affidare l’immobile a fondazioni che gestiranno la proprietà per i loro scopi con il rischio di lasciare a Minusio semplicemente una fruizione parziale del giardino.

Dall’altro c’è chi ipotizza invece progetti che implicano maggiormente la popolazione.
A tal scopo il Comune ha istituito una commissione, ma del suo operato nulla si sa e nulla trapela.

Nel settembre 2002 la nostra associazione ha organizzato una porte aperte con l’allestimento di una mostra che illustrasse la storia e le potenzialità della villa e del suo parco.
Le foto sono disponibili nella galleria delle immagini.

Su un apposito pannello i visitatori hanno potuto registrare le loro idee sul futuro della proprietà.

 
In quell’occasione l’architetto Ulmi ha presentato una serie di pannelli su cui ha abbozzato un possibile utilizzo dell’immobile.
Qui di seguito vi presentiamo i suoi spunti, che hanno il merito di dare un’idea anche visiva delle possibili fruizioni dell’immobile.
   
vai alle proposte